FAQ

Abbiamo raccolto in questa pagina le domande più frequenti in merito alle attività e finalità della nostra associazione

Posso versare il mio 5×1000 a “La Carica dei Prematuri ODV”?

Purtroppo ancora no, ma ci stiamo organizzando: contiamo di poter offrire questa possibilità a partire dal 2022. Naturalmente vi informeremo attraverso il sito e i nostri canali social non appena saremo operativi.

 

Quali sono i vostri canali social?

Per ora abbiamo una pagina Facebook a questo link https://www.facebook.com/LaCaricadeiPrematuri/. Stiamo lavorando anche all’apertura di un profilo Instagram…ci vediamo presto anche lì!

 

Collaborate con altre associazioni?

Certo! Valutiamo ogni proposta in sede di Consiglio Direttivo e Assemblea dei Soci, in base ad obiettivi comuni, sostenibilità economica e disponibilità di tempo.

 

Posso destinare alla vostra associazione ciò che ho raccolto in una mia iniziativa di beneficenza?

Certo! Facendo una donazione libera alla nostra associazione e seguendo le indicazioni  che trovi alla pagina https://www.lacaricadeiprematuri.it/donazioni/.

 

I soci che decidono di fare attività in reparto devono rispettare un qualche tipo di regolamento?

Si, abbiamo stilato una lista di Buone Pratiche anche sulla base delle indicazioni suggeriteci dal reparto stesso e che sottoponiamo a ciascun socio volontario che decide di fare attività in reparto.

 

Come si svolge l’attività in reparto?

I soci volontari possono frequentare il reparto e dare supporto ai genitori e parenti dei bimbi ricoverati in giorni e orari prestabiliti. Oltre al dialogo e al confronto possono svolgere altre attività di mutuo sostegno in accordo con il reparto e coordinate dall’associazione. Ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679 – Regolamento generale sulla protezione dei dati e del codice sulla privacy approvato dal D.Lgs 196/2003, il socio volontario non può riportare in chat, canali social e generiche piattaforme web i nomi e le specifiche situazioni di ricovero dei pazienti di cui viene a conoscenza con la propria attività in reparto. Il socio volontario è tenuto cioè a rispettare il diritto alla riservatezza in ambito sanitario (per approfondimenti si legga https://www.nurse24.it/infermiere/leggi-normative/privacy-diritto-riservatezza-ambito-sanitario.html). Attualmente l’attività in reparto è sospesa a causa dell’emergenza Covid.

 

Posso entrare nel Direttivo dell’associazione?

Certo, in base al nostro statuto il Consiglio Direttivo è composto da un numero dispari di membri (minimo tre), eletti dall’Assemblea fra i soci, e resta in carica per tre esercizi. Un esercizio coincide con un anno solare. I membri del Consiglio sono rieleggibili. Per tutte le informazioni ti invitiamo a consultare il nostro statuto.

 

È possibile programmare visite e consulenze ambulatoriali attraverso l’associazione?

No, le visite si prenotano solo attraverso il servizio amministrativo preposto (Il centro unico di prenotazione, CUP) e in accordo con le disponibilità ambulatoriali del reparto. Tra i nostri obbiettivi c’è però l’organizzazione di incontri, in gruppo o anche individuali/per singole famiglie e professionisti vari (neonatologi, cardiologi, oculisti, ostetrici, psicologi, pedagogisti…), per approfondire tematiche legate alla prematurità.

 

È possibile avere informazioni su questioni legislative come legge 104, diritti legati alla disabilità, procedure burocratiche e amministrative di accesso ai servizi assistenziali?

Tra gli obbiettivi della nostra associazione e in base al nostro statuto c’è anche quello di aprire uno sportello informativo che riguarderà proprio questa tematica. Vi informeremo attraverso il sito e i nostri canali social non appena saremo operativi.

 

LA CARTA DEI DIRITTI DEL BAMBINO PREMATURO